Ottenere una certificazione BRC significa intraprendere un percorso volontario atto ad adeguare la propria attività ai requisiti stabiliti da questo standard privato anglosassone in materia di qualità e sicurezza alimentare. Questo percorso certificativo prevede il rispetto di requisiti specifici, che riguardano:

  1. Impegno della direzione
  2. HACCP
  3. Sicurezza Alimentare e Sistema di gestione della qualità
  4. Standard dello stabilimento
  5. Controllo del prodotto
  6. Controllo dei processi
  7. Personale

PI.GA. Service sas di Pironi Serena & c. offre la propria consulenza per supportare l’organizzazione in ognuno dei sette punti fino al conseguimento della certificazione BRC, e al successivo rinnovo, nel modo più semplice, rapido e corretto possibile.

Prepararsi alla certificazione implica impegno di risorse umane, economiche, formazione ed attività di verifica ed ispezione, nonché attività di auditing presso i fornitori e in seno l’attività.

Non riguarda solo la produzione, ma anche tutte le funzioni correlate, dagli acquisiti alla logistica.

PI.GA. Service sostiene l’azienda in ogni fase di questo processo, cercando di guidare le risorse per ottenere questo obiettivo comune, che poi va mantenuto e migliorato negli anni successivi.

Per i clienti la certificazione è sinonimo di sicurezza e di affidibalità.

Il protocollo BRC appartiene alla categoria delle certificazioni volontarie, ma sta via via diventando sempre più fondamentale, soprattutto per quegli operatori del settore alimentare che intendono lavorare con la grande distribuzione organizzata anglosassone. Gli standard BRC rispondono infatti ai criteri stabiliti dalla Global Food Safety Initiative (GFSI) – The Food Business Forum, al fine di ridurre i rischi di sicurezza alimentare.

Si tratta di standard accettati dalla maggioranza dei retailer, ma assolutamente richiesti dalla GDO anglosassone, che si basano su un sistema HACCP associato all’adozione di buone procedure di lavorazione. I requisiti richiesti oltre all’adeguamento alla metodologia HACCP, vanno dalla GMP (Good Manufacturing Practice), al GLP (Good Laboratory Practice), al GHP (Good Hygiene Practice).

Oggi il protocollo standard BRC ha raggiunto la versione numero 7 ed è in arrivo nel 2018 la versione 8.